C) GLI INTERVENTI NEL RAMO SINISTRO
Anche nel ramo sinistro fu creata una soglia, sempre con lo scopo di bilanciare i flussi delle acque, a monte del Ponte Fabricio presso Ponte Garibaldi. (fig.C1; v. anche B1 e B2)
fig.C1 - La soglia nel ramo sinistro del fiume Tuttavia la necessità di ottimizzare la funzionalità delle soglie per le varie condizioni di flusso del Tevere che, a dispetto della sua lunghezza, ha un regime piuttosto variabile e di tipo torrentizio, ha portato alla realizzazione di un progetto complessivo consistente nello spostamento della soglia sul ramo destro, come detto /Immagini/sopra, a valle di ponte Cestio, e nella sostituzione della soglia fissa presente nel ramo sinistro con una di altezza variabile.
L'intervento è stato portato avanti in più riprese nell'arco di vari anni; nel 2003 è stata intrapresa la fase finale con la realizzazione della soglia mobile e la conclusione del progetto.
La presenza delle soglie, indispensabili  anche per limitare l'erosione del fondo del fiume, impedisce la navigabilità del fiume intorno all'isola: è questo il prezzo da pagare alla risoluzione dei problemi idraulici del Tevere all'isola Tiberina.