C) LEGENDA

Aron haQodesh o semplicemente Aron, è l'armadio che nelle sinagoghe custodisce i rotoli della Torah
Bar/Bat Mitzwah Secondo la legge Giudaica un/a ragazzo/a al compimento dei tredici anni diventa Bar/Bat Mitzvah e responsabile delle proprie azioni
Beit-haKneset Sinagoga. Luogo di convegno, studio e preghiera, detto anche "scuola" o "scola", dove sono conservati i rotoli manoscritti della Torah
Davening La recita delle preghiere che fanno parte dell'osservanza del Giudaismo
Dvar Torah Parola della Torah
haGomel Ringraziamento a Dio per la Liberazione
Hanukka Festa delle Luci e della Dedicazione; si celebra accendendo le luci della menorah
Hazan Il cantore di una Sinagoga
Kiddush Benedizione del vino con la quale si è soliti santificare la feste
Mechitza Un separé, in particolare quello usato per separare gli uomini dalle donne
Menorah Candelabro a nove bracci
Minhag Un tipo di rito liturgico che denota un complesso di liturgie, tradizioni, norme di determinate comunità dell'ebraismo rabbinico della diaspora
Minyan Il numero di dieci maschi al di sopra dei tredici anni necessari per la preghiera e per la lettura pubblica della Torah
Rav Titolo attribuito a molti rabbini ortodossi
Rosh haShana Capodanno. La sua celebrazione è contraddistinta dal suono dello shofar
Seforim Testo giudaico
Shabbat Il sabato; la più importante delle ricorrenze ebraiche, perché ricorda il riposo del Signore dopo la Creazione
Shofar Un corno di montone che si suona per Rosh ha-Shanah e a conclusione di Yom Kippur
Sukkot Festa di pellegrinaggio della durata di otto giorni che inizia appena cinque giorni dopo Yom Kippur
Tefilla L'espressione che ogni ebreo fa dei suoi sentimenti e dei suoi desideri rivolgendosi a Dio
Teva Sorta di tavolo presso cui l'officiante recita le preghiere in sinagoga
Torah I primi cinque libri del Tanakh, conosciuti anche col nome greco di Pentateuco
Yom Kippur Ricorrenza religiosa ebraica che celebra il giorno dell'espiazione