Progetto 6: Architettura tra le acque di Giuseppe Arcidiacono, Eugenio Burgio e Giancarlo Priori

Il sesto progetto è stato elaborato a cura degli architetti Giuseppe Arcidiacono, Eugenio Burgio e Giancarlo Priori.
Si riporta qui di seguito un breve estratto del testo che accompagna il progetto; il testo integrale in formato PDF è consultabile cliccando sull'immagine a lato.

(Per leggere i files .pdf è necessario avere installato Acrobat Reader che può essere scaricato gratuitamente QUI )

... Descrizione del ProgettoIntorno il fiume si è fatto sempre più stretto e limaccioso; spariti i barconi e le case sull'acqua, i lungotevere hanno innalzato le loro mura cieche: per nascondere un vomito urlante di lamiere, che tutto invade e trasforma in un assurdo cimitero di automobili. Solo talvolta l'isola ridiventa teatro, e i ponti i suoi palchi e i suoi loggioni. Immagini dell'isola che si dispongono intorno, così com'era quando la città sapeva ancora vivere con le sue acque. ... Così il progetto ripercorre questi luoghi, e in questo cammino lascia altre architetture a segnare, senza ricomporre, un ordine antico di nave.
A prua dell'isola si eleva la prima macchina: sarà l'ironico Tempio-Gran Bar; o un'edicola trionfale di Challe; ...
Dalla banchina altre scale e passaggi portano dall'esterno all'interno dell'isola; ...
L'edificio è come un acquedotto tutto riempitosi di case, tranne in alto sull'attico dove possono ancora trasparire le chiome degli alberi e i tetti retrostanti.
...
A poppa dell'isola sorge l'ultima macchina: un teatro dei venti; che guarda attraverso palafitte la scena lontana ed immutabile del ponte Rotto. Quando l'acqua crescerà anche questo potrà essere sommerso.
...
È, dunque, una progettazione emotiva, come emotive sono tutte le architetture delle acque e tra le acque, una progettazione che non imprigiona, ma si lascia governare ed avvolgere dalla natura dinamica dell'acqua, quando questa, nell' onda di piena, allagherà il criptoportico del grande edificio a logge, invaderà il piano terra del padiglione di prua, e ridisegnerà, nella cattività, i contorni della piazza-teatro di poppa.


1. Studio per l'isola Tiberina


2. Il grande edificio con loggia, prospetto, pianta e prospetto interno

3. Prospetto, pianta e assonometria del padiglione

4. Il teatro


5. Planimetria generale

6. Pianta del teatro